Come si chiama il tablet per leggere i libri e come funziona

Non ricordate come si chiamano i tablet per leggere e volete sapere come funzionano? Questa guida agli eReader farà al caso vostro

ereader.jpg

Anche se sono in commercio da molto tempo non tutti sanno che i tablet per leggere si chiamano eReader e sono una manna dal cielo per chi si sposta continuamente usando metropolitane, tram e in generale i mezzi pubblici: leggere un eBook dal telefono è infatti quasi impossibile e leggerlo con un tablet potrebbe non essere il massimo se c'è il Sole o se la tavoletta è troppo grande e pesante. Le grandi aziende hanno pensato bene allora di realizzare un nuovo prodotto: proprio i cosiddetti eReader che sono un compromesso perfetto tra prestazioni, leggerezza, peso e prezzo.

Con questo post non volevamo solo dirvi qual è il nome dei tablet che si usano per leggere ma spiegarvi anche come funzionano, o meglio in cosa sono diversi rispetto ai tablet standard. Diciamo subito che hanno molte funzionalità in meno e che sono ovviamente meno prestanti: un tablet può arrivare a sostituire persino un notebook, quindi è normale che anche una sua versione base sarà più potente di un qualsiasi eReader di fascia media. Se volete un tablet per fare anche altro insomma non state cercando un eReader, e vi consigliamo a questo punto di leggere il nostro approfondimento sui migliori tablet in circolazione.

Una caratteristica degli eReader, o meglio quello che dovreste pretendere da un tablet per leggere, è la leggerezza: se prendete un Kobo Aura oppure un Kindle Paperwhite vi accorgerete subito di quanto siano di gran lunga meno pesanti di qualsiasi tavoletta. E che dire delle dimensioni: in genere ci sono molti modelli da 6 pollici ma noi vi consigliamo quelli da 7 se amate i caratteri più grandi. Trovate qui tutti i nostri consigli sui migliori tablet per la lettura.

E fate attenzione anche alla suite di applicazioni che è alla base del funzionamento di un tablet per leggere: un eReader non dev'essere solo leggero e di dimensioni ridotte ma anche prestante dal punto di vista delle feature. Ci sono eReader che permettono di regolare la luminosità, di personalizzare il display, di sottolineare con facilità e molto altro ancora: è tutto scritto nella descrizione del prodotto e comunque vi abbiamo già indicato tutto nei link che vi abbiamo proposto in questo articolo (peraltro quasi tutti gli eReader per fortuna dispongono delle feature-base).

Ora che sapete come si chiamano i tablet per leggere e come funzionano, diteci: ve la fate una bella capatina su Amazon per acquistarli?

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO