In Cina al ristorante si paga con il sorriso

smile-che-sorride.jpg

A gestire questo nuovo metodo di pagamento è Ant Financial, azienda che si occupa tramite Alipay dei pagamenti nei principali store online cinesi (tra i quali spicca il ben noto Alibaba). Si tratta senz'altro di un'idea originale e innovativa, quella di far pagare tramite il riconoscimento facciale, precisamente del sorriso, e risponde a una particolare esigenza, quella del mercato cinese, che chiede con frequenza sempre maggiore lo sviluppo di sistemi che siano in grado di riconoscere il volto.

Il funzionamento del sistema è molto semplice: tramite telecamere 3D e uno specifico algoritmo per il rilevamento della somiglianza l'apparecchio su cui è basato il nuovo metodo di pagamento permette di identificare la persona nel giro di uno o due secondi (e questo anche qualora dovesse indossare una parrucca o essere truccata). Il sistema dovrebbe tutelare anche da frodi e manipolazioni di vario genere ma questo sarà il tempo a dimostrarlo.

Denominato Smile to Pay, il servizio è stato già installato in alcuni ristoranti cinesi della catena K Pro e sembra funzionare a meraviglia: nonostante questo, almeno a nostro avviso (e per quanto si tratti di un'idea diversa dalle solite), se ne poteva fare anche a meno.

Via | Engadget.com
Fonte foto | Pixabay.com

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO