I primi cyber dipendenti sono realtà con Three Square Market

chip-rfid.jpg

A qualcuno potrebbe sembrare fantascienza ma non lo è affatto: la società Three Square Market, specializzata nel settore dei distributori automatici, ha infatti pensato a un chip RFID grande come un chicco di riso da impiantare nelle mani al fine di velocizzare la vita lavorativa di un dipendente e soprattutto di migliorare la sicurezza di un'azienda.

Questo chip infatti permette ai dipendenti di sbloccare porte, acquistare prodotti tramite distributori automatici, effettuare login ai computer e usare i vari dispositivi dell'azienda attraverso il semplice avvicinamento della mano: una vera e propria rivoluzione se pensate che il chip RFID è sottocutaneo e fa pensare molto ai tanti film di fantascienza che ci hanno proposto in questi anni.

Ovviamente solo il dipendente potrà scegliere se aderire all'iniziativa oppure no - pare che lo abbiano fatto pure in ben cinquanta -: sprovveduti o entusiasti? Chissà: sarà il tempo a dirlo. Non nascondiamo in effetti una certa inquietudine dinanzi a queste idee che seppur innovative ci sembrano piuttosto eccessive.

Via | Cnet
Fonte foto | Prlog.org

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO