La sonda spaziale cinese Tiangong-1 fuori controllo: collisione nel 2017

Anche da Pechino hanno confermato che la sonda spaziale Tiangong-1 colliderà con la Terra nel 2017

Non è andata a buon fine la missione della sonda spaziale cinese Tiangong-1 e ormai la conferma è ufficiale poiché viene da Pechino. La sonda precipiterà nel 2017 verso la Terra senza che sarà possibile per gli scienzati capire in che punto l'impatto avverrà: ovviamente non parliamo dell'impatto di tutta la sonda con il Pianeta ma di alcuni dei suoi pezzi, che comunque potrebbero fare non pochi danni. Se Pechino ha infatti previsto che al contatto con l'atmosfera il suo "Palazzo Cinese" - questo il soprannome della sonda - si consumerà, da Harvard fanno sapere che i fatti non stanno proprio così. Purtroppo.

Stando alle parole di Jonathan Mc Dowell, noto astrofisico dell'università statunitense, pare infatti che i motori di Tiangong-1, essendo molto densi, potrebbero non bruciare del tutto e disperdere nell'atmosfera parecchi detriti di almeno 100 chili di peso. Mc Dowell è stato chiaro: non è possibile fare previsioni per abbattere in anticipo la sonda perché si potrà sapere il punto in cui arriverà solo sette ore prima del rientro; inoltre un minimo cambiamento delle condizioni atmosferiche potrebbe influenzarne notevolmente il percorso.

Da Pechino si sono limitati a dire che lo scopo della misssione iniziata nel 2011 è stato raggiunto e che appunto Tiangong-1 è finita fuori controllo. Visto il danno non indifferente che detriti di quel peso potrebbero causare sicuramente se ne parlerà nei prossimi mesi. Sempre che il recente lancio di Tiangong-2 non faccia passare la notizia in secondo piano.

Via | Time.com

  • shares
  • +1
  • Mail