Rasperry Pi, nuovo modulo per la fotocamera con sensore Sony

raspberry-camera.jpg

Raspberry Pi Foundation comincia a sostituire il modulo accessorio della fotocamera per il suo mini computer con un nuovo modello che integra un sensore Sony.

Fin dalla sua prima apparizione nel 2011, il piccolo Pi è cambiato diverse volte, rinnovandosi nel corso degli anni e diventando pian piano uno dei principali punti di riferimento tra i computer single-board per i progetti fai-da-te.
Oltre ai modelli base, con costi da 5 a 35 dollari, il produttore, Raspberry Pi Foundation, offre anche una serie di accessori, utili a completare le dotazioni di bordo, molti dei quali sono rimasti uguali fin dal lancio del Pi. Uno di questi è il modulo della fotocamera che, fino ad ora, sfruttava un sensore Omnivision da 5 megapixel.

Uno dei motivi di questa scelta è stato l'acquisto in blocco di grandi quantità del suddetto sensore, in modo da tenere basso il prezzo ed avere sempre una riserva da cui attingere. Le scorte però stanno per finire ed il produttore ha ben pensato di portare una ventata d'aria fresca. La scelta è ricaduta su un sensore Sony IMX219 dotato di messa a fuoco fissa ed in grado di produrre immagini con risoluzione 3280 x 2464 e registrare video a 1080p HD a 30 fps.

Si tratta di un componente di alta qualità impiegato per le sue prestazioni di alto livello. L'accessorio rimarrà piuttosto semplice: una piccola scheda con il sensore ed un cavo a nastro che può essere integrata con semplicità ed utilizzata in una miriade di situazioni, come ad esempio per fornire capacità fotografiche ad un drone “casalingo”.

Esattamente come per gli altri accessori e per il Raspberry Pi stesso, il costo di partenza rimarrà lo stesso: 25$. Il componente comincerà ad essere disponibile presso vari rivenditori, come RS Components, nelle prossime setimane.

Via | RaspberryPi

  • shares
  • Mail