Il rover Opportunity della Nasa è su Marte da 12 anni

Gallina vecchia fa buon brodo. Il detto si presta a descrivere l'attività del terzo rover terrestre inviato sul Pianeta Rosso.

WASHINGTON, DC - JANUARY 07:  Smithsonian National Air and Space Museum Chief of STEM (Science, Technology, Engineering and Math) Engagement Steven Williams (L) speaks with guests during a preview of the 'Spirit and Opportunity: 10 Years Roving Across Mars' exhibition at the musuem on the National Mall January 7, 2014 in Washington, DC. The collection of images from both the Spirit and Opportunity rovers marks the 10th anniversary of the rover landings, which occurred on opposite sides of Mars in January 2004.  (Photo by Chip Somodevilla/Getty Images)

Opportunity celebra il dodicesimo anno su Marte. Questo rover della Nasa, che ha fatto seguito a Sojourner e Spirit nella scala cronologica degli invii, si è rivelato un formidabile strumento per acquisire informazioni sul Pianeta Rosso, dove ha percorso la bellezza di 42 chilometri, eseguendo rilievi molto utili per la comunità scientifica internazionale.

In occasione dell'atterraggio, avvenuto il 24 gennaio 2004, gli addetti ai lavori pensavano di poter contare sul suo aiuto per circa 90 giorni, temendo gli effetti delle nuvole di polvere dell'atmosfera marziana, ma i venti hanno consentito di ripulire i pannelli solari, spingendo la missione a durare molto più del tempo previsto. Ancora oggi, seppur con qualche comprensibile acciacco, Opportunity continua a spedire dati interessanti. Difficile dire quanto potrà andare avanti, ma lo strumento sembra avere una buona tempra.

Via | Engadget.com


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO