Parco Astronomico delle Madonie: la struttura didattico-divulgativa

Il complesso siciliano suscita grande interesse nella comunità scientifica internazionale.

parco.jpg

Cresce l'interesse per il Parco Astronomico delle Madonie, autentico gioiello del settore. Proseguono i lavori, che in tempi relativamente stretti dovrebbero portare all'inaugurazione della struttura didattico-divulgativa. Vediamo nel dettaglio da cosa sarà composta quest'ultima.

1) Planetario ­digitale ­e ­ottico ­meccanico

Con­ cupola­ di­ 10 ­metri­ di­ diametro e capienza di 75 posti, ove potranno essere rappresentati il cielo, il moto dei pianeti ed altro ancora. Qui si potranno proiettare filmati a carattere didattico-divulgativo. Il complesso comprende anche:

2) Terrazza ­osservativa­ a­ copertura ­mobile ­con ­12­ strumenti­ di­ osservazione ­connessi­ a ­computer

-2 telescopi riflettori Schmidt–Cassegrain da 280 mm F10, uno in montatura altazimuthale e l’altro in montatura equatoriale.
-2 telescopi rifrattori apocromatici da 150 mm F8 in montatura equatoriale.
-2 binocoli, uno da 150 mm del tipo semiapocromatico e uno da 100 mm del tipo apocromatico o ED.
-1 telescopio “a grande campo”, 400 mm F4, in montatura equatoriale con campo corretto di circa 4° quadrati.
-1 telescopio rifrattore apocromatico 80 mm F5.
-1 telescopio tipo Dobson 500 mm Focale 2.250 mm (F4,5).
-1 telescopio solare Coronado 90 mm.
-2 copie di strumenti storici (il telescopio rifrattore di Galileo e il telescopio riflettore di Newton).

3) Radiotelescopio, con parabola da 2,3 metri di diametro, completo di sistema di ricezione ed elaborazione dati e con copertura emisferica di protezione.

4) Struttura ­museale­ e ­aule­ didattiche con fruizione del tipo “interattivo” mediante exhibit (simulatori idonei a potere effettuare esperimenti pratici di fenomeni fisici e astronomici).

5) Laboratorio ­solare in cui, tramite un eliostato, potrà essere proiettato su uno schermo il disco solare per la sua analisi. Tramite uno spettrografo si potrà ottenere lo spettro della luce solare.

6) Laboratorio ­astronomico ­all’aperto

Con orologi solari di vario tipo, Plinto di Tolomeo, Meridiana equatoriale, Cerchio di Ipparco, Rosa dei venti, Grandezze planetarie e stellari, Scala del Tempo, parabole acustiche, Mappamondo monumentale con supporto ed asse di rotazione, Planisfero.

Tale struttura sarà una Sede affiliata allo Science Centre dell’Immaginario Scientifico di Trieste, istituzione prestigiosa nel panorama italiano ed europeo che registra ogni anno un numero di oltre 100.000 utenti, studenti, astrofili, visitatori. Didattica e divulgazione offerta con exhibit, strumentazioni e kit didattici renderanno immediata e interessante l’informazione scientifica.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO