Un case per il Raspberry Pi grazie alla stampa 3D

galleria case per il Raspberry Pi

Marco Alici è un ingegnere ed un accanito sostenitore di Linux, con una grandissima passione per il mondo dei PC che va ben oltre il semplice “rapporto di lavoro”. Non sorprende affatto che abbia speso tempo ed impegno nel creare un case per il Raspberry Pi, il computerino da $35 che viene spedito come una semplice, nuda scheda.

A quanto pare i problemi per donare un case al Pi sono stati più impegnativi di quanto si immagina. Manca la possibilità di avvitarlo, e per la custodia si è dovuti ricorrere ad un meccanismo a scatto. Inoltre le prese non sono state disposte nel modo più ergonomico possibile, ma sono progettate in modo da risparmiare spazio. Ne risulta un posizionamento piuttosto asimmetrico, con una porta USB che sporge rispetto alla presa ethernet accanto ad essa, una situazione replicata dal connettore RCA, non sullo stesso asse rispetto al jack audio.

In ogni caso, il successo dell’ingegnere pare totale. Le immagini che vedete sono solo rendering, ma presto il primo case diventerà realtà grazie al servizio di stampa 3D Shapeways - dove resterà disponibile per tutti quelli che vogliono accessoriare il proprio Pi. Al momento ci sono soltanto 10.000 persone al mondo che sono stati in grado di accaparrarsene uno, e come abbiamo visto la domanda è davvero alta.

galleria case per il Raspberry Pi
galleria case per il Raspberry Pi
galleria case per il Raspberry Pi
galleria case per il Raspberry Pi

Via | Marco Alici | Crave

Vota l'articolo:
3.50 su 5.00 basato su 6 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO