CES 2012: AfterSkockz, le cuffie che non entrano nelle orecchie

Scritto da: -


Derivate da una tecnologia militare, le cuffie AfterShockz conducono il suono attraverso le ossa del cranio, e per questo non entrano nell’orecchio.

In effetti vengono semplicemente appoggiate accanto al canale auricolare, avvolgendo la vostra nuca per rimanere in posizione. Si tratta di cuffie leggere, ergonomiche e molto comode. L’unico effetto collaterale pare essere una leggera vibrazione sui punti di contatto. A quanto pare in origine questa tecnologia è nata per comunicare, ed in effetti ci sono anche le versioni per smartphone e videogame.

Quale sia la loro destinazione, restano estremamente comode per gli sportivi, che non vengono disturbati da saltellamenti o rumori di sfregamento, ma allo stesso tempo restano consapevoli di quanto li circonda, come automobili e urla di avvertimento.

Ovviamente, per la stessa ragione la cancellazione dei rumori di fondo è completamente assente, contraria al concetto stesso delle AfterShockz. Non sono il massimo quando collegate all’impianto stereo domestico per isolarsi nella propria cameretta ad ascoltare Bach.

I prezzi dovrebbero essere di $60 per la versione normale e $70 per i modelli adatti a fare da auricolare telefonico o set per videogame.

Via | CNet CES

Vota l'articolo:
3.94 su 5.00 basato su 16 voti.  
 
  • nickname Commento numero 1 su CES 2012: AfterSkockz, le cuffie che non entrano nelle orecchie

    Posted by:

    molto interessanti, chi le ha provate si faccia vivo per un parere! Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Gadgetblog.it fa parte del Canale Blogo Tecnologia ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.