Gli ultimi voli del Boeing 747-400, il Superjumbo pian piano scompare dagli aeroporti

I Boeing 747 si dirigono, uno dopo l'altro, al cimitero californiano di Victorville, sostituiti da aerei più recenti, efficienti e comodi.

Alcuni dei Boeing 747 conservati a Victorville, il cimitero aeronautico

C’è una silenziosa rivoluzione in atto tra le linee aeree. Un cambio generazionale, se così vogliamo dire: il Boeing 747-400 sta lasciando il tarmac degli aeroporti per sempre, e i suoi esemplari iniziano ad accumularsi nei depositi, per lo più localizzati nei deserti californiani.

Oggi ci sono ancora centinaia di 747 in aria, e saranno usati ancora per anni, ma le linee aeree li stanno sostituendo con aerei concettualmente più recenti, come l’Airbus 380 o l’incredibile 787 Dreamliner con le sue ali dolcemente curvate e la capacità di compiere evoluzioni impensabili per un jet di linea.


    IL 747-400
    Alcuni dei Boeing 747 conservati a Victorville, il cimitero aeronautico

    Il Boeing 747-400 è la quarta e ultima generazione di questo grande aereo di linea, che come tutti i predecessori è caratterizzato da una gobba frontale, che gli conferisce una forma unica nel mondo degli aerei di linea.

    Si tratta di un aereo dalla lunga storia, che ha volato per la prima volta nel 1969, ed è subito stato soprannominato “La Regina dei Cieli” o - più familiare per noi italiani - "Jumbo Jet". L’attuale modello 747-400 è intrato in servizio nel 1989.

    Il 747 è molto veloce e raggiunge i 920 km/h, porta fino a 660 passeggeri (con un record di 1122 durante un’emergenza umanitaria) e ha un’autonomia di 13.450 km.

La Cathay Pacific sta dicendo addio alla "Regina", come anche British Airways, Delta e Qantas. Lufthansa continuerà a farli volare a lungo, invece, specie nelle sue varianti estese che connettono Europa e Stati Uniti. Il 747 è sempre stato anche un velivolo da trasporto, e le sue versioni cargo resteranno parimenti a lungo nei nostri cieli.

Quanto ai voli di linea, sarà sempre più raro vedere un Jumbo Jet nei grandi scali europei e statunitensi. Estremamente costoso a livello di consumi e difficile da aggiornare alle attuali norme anti-inquinamento, il 747 è molto spesso privo di certe comodità che diventano importanti, come Wi-Fi e prese di corrente per ogni passeggero. In effetti aerei come il Dreamliner sono oggettivamente più comodi e allo stesso tempo più efficienti, pur rimanendo sullo stesso tipo di velocità di crociera rispetto al caro vecchio Jumbo.

Se siete degli amanti degli aerei, insomma, vi conviene iniziare a cercare gli ultimi voli di questo mastodonte, perché non potrete godere di esso ancora a lungo.

Alcuni dei Boeing 747 conservati a Victorville, il cimitero aeronautico

Via | Engadget
Foto | CC Flickr

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: