Raspberry Pi model B+, l'evoluzione finale di questa generazione di Pi

Il Rasbberry Pi B+ è un modello riveduto e corretto di quello che è stato venduto negli ultimi 2 anni. Un netto miglioramento, allo stesso prezzo.

Immagini del Raspberry Pi B+

Il Raspberry Pi è con noi da più di due anni, e sebbene non si tratti di uno “sbrilluccicoso” prodotto Apple, ha in un certo senso cambiato il modo di intendere l’elettronica, introducendo l’idea del microscopico computer educational super-economico basato sulla tecnologia mobile.

Non è ancora arrivato il momento di un passaggio generazionale, tuttavia - ma il Raspberry Pi si continua ad evolvere, ed oggi viene lanciato il nuovo modello Raspberry Pi B+. che gli stessi sviluppatori identificano come la sua “forma finale” prima di iniziare ad investire tutte le forze nella creazione di un “Pi 2”.

Il prezzo resta fissato a $35, esattamente lo stesso costo che si doveva pagare per comprare il modello originale di questo brillante e flessibile computerino, grosso come una carta di credito e assolutamente versatile.

Cambia poco anche dal punto di vista degli hardware fondamentali, perché il processore resta il BCM2835 usato per il Raspberry Pi originale (che si chiama Model B). Neppure la RAM aumenta, e non sale sopra ai canonici 512MB.


L’upgrade


Immagini del Raspberry Pi B+

Quello che è migliorato è fondamentalmente il design e le porte. Il Pi B+ passa a microSD, e raddoppia le sue porte USB 2.0 che diventano 4. L’audio migliora con un mini-trasformatore low-noise, e ora i fori per il montaggio in un case o altrove sono 4 e in posizione regolare. Ora ci sono anche 40 pin GPIO (General Purpose Input Output) invece di 26 disponibili - fantastici se volete controllare device e oggetti con connessioni elettriche come per esempio i LED.

LEGGI ANCHE: CreepyDOL, basta un Raspberry Pi per spiare i dati del prossimo?

Il Bi+ consuma meno energia di prima, ed è strutturato in maniera più razionale - in poche parole, se avessero potuto, gli sviluppatori l’avrebbero creato con questa forma e specifiche sin dall’inizio.

Via | Raspberry Pi

  • shares
  • Mail