Samsung Gear Fit non monta Tizen ma RTOS, ecco di cosa si tratta

RTOS sarebbe il sistema operativo che montera Samsung Gear Fit: ecco cosa dovete sapere

Come tutti ben sapete, Samsung Gear Fit avrebbe dovuto montare Tizen OS, sistema operativo che Samsung vorrebbe usare per tutti i dispositivi del futuro, anche per alcuni smartphone: non si tratta di un'indiscrezione, ma di un dato di fatto, visto che Samsung ha rilasciato delle dichiarazioni a tal proposito, non senza lasciarci immaginare un grande cambiamento per gli anni a venire.

Gear Fit avrebbe dovuto montare Tizen OS: avete letto bene e non abbiamo sbagliato, perché, se è vero che tutti sapevamo che il nuovo OS fosse questo, è altrettanto vero che gli ultimi rumor vogliono tutti il contrario; Samsung Gear Fit monterebbe un RTOS, cioè un Real-Time Operating System: sistema operativo estremamente semplificato, che consente di processare i dati in maniera molto più veloce rispetto a qualsiasi altro OS; ecco perché l'hardware del braccialetto, pur consentendo un ottimo multitasking, è dotato di un hardware poco potente.

Punti di forza e debolezza di RTOS


samsung gear fit


Seshu Madhavapeddy, SVP di Product and Technology di Samsung Telecommunications America, ha sottolineato che grazie a questo sistema l'autonomia di Gear Fit è stata allungata a tre-quattro giorni: un chiaro punto di forza - inutile negarlo -, che, però, è controbilanciato da lati negativi nient'affatto sottovalutabili; gli sviluppatori, infatti, non possono adattare le proprie applicazioni all'ecosistema di Gear Fit, visto che non c'è un development kit apposito per la piattaforma.

Non ci resta che lasciarvi alla presentazione del dispositivo durante il Mobile World Congress 2014, quindi alle sue specifiche tecniche e feature.

Via | Bgr.com


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO