Facebook acquista Oculus VR per 2 miliardi di dollari

L'Oculus Rift sembrava essere in pericolo, ora che giganti come Sony avevano preso in mano il concetto di realtà virtuale. Facebook arriva e salva la situazione?

Probabilmente nessuno si aspettava l’improvvisa acquisizione di Oculus da parte di Facebook, una compagnia che non ha nessun contatto diretto con il mondo del gaming e che finora è continuata dritta per la propria strada verso il dominio del mondo dei social media.

Eppure è successo: 2 miliardi di dollari cambieranno di mano, e Oculus raggiungerà Instagram e WhatsApp nella grande famiglia di Mark Zuckerberg, invece di andare ad adornare il portfolio di altri giganti come Valve o Amazon, brand decisamente più vicini a questo ramo dell’entertainment.

Perché Facebook ha comprato Oculus

Facebook è convinto che la realtà virtuale sia una strada per il futuro delle interfacce utente, un po’ come i dispositivi mobile quali tablet e smartphone lo sono stati per i PC desktop. Nessuno prevedeva come sarebbe diventato il mondo dopo il lancio dell’Apple iPhone nel 2007, chiaro, ma fatichiamo a vedere nell’Oculus Rift, per quanto un concetto emozionante, le stesse possibilità di cambiare la vita delle persone.

Ci sono francamente forti dubbi su questa acquisizione. Gadget come Oculus Rift, che pure ha sbancato Kickstarter, non sono considerati da nessuno fuori dall’industria stessa come “il futuro”.

oculus

La verità è che l’intero mercato che ruota attorno alla consumer tech sta davvero annaspando per cercare una direzione. Google, Sony, Samsung - un po’ tutti a dire il vero hanno investito miliardi di dollari per creare nuovi gadget come smart watch e smart glass, il 4K oppure gli assistenti personali con comandi vocali come Siri e Google Now.

Eppure queste tecnologie non hanno ancora un mercato, come non l’aveva la realtà virtuale 20 anni fa quando è comparsa per la prima volta sul radar degli utenti. Sembra che tutte queste tecnologie, per come sono considerate oggi dai loro possibili utenti, siano destinate a fare la fine del 3D, ovverosia fare un sacco di rumore per nulla.

Via | Facebook

  • shares
  • +1
  • Mail