Google Glass, campagna di marketing per difenderli dalle (molte) critiche

Google crea una campagna di marketing con l'obiettivo di "espandere la consapevolezza" sui suoi Google Glass, che al momento subiscono più critiche che commenti positivi.

Secondo Techcrunch il programma Google Glass è in pericolo, ferito da una popolarità non certo alle stelle. Il problema sarebbe la scarsa partecipazione dei suoi collaudatori Google Glass Explorer, forse, o magari il fuoco di fila di sospetti a cui sono soggetti da parte degli avvocati della privacy o i paranoici.

Quale siano le ragioni (non è nell’interesse di Google essere troppo dettagliato sui problemi del programma Google Glass), oggi sull’account ufficiale di Google+ del team di questi occhiali smart è comparso un decalogo di “miti da sfatare” su di essi.

Critiche infondate?

Non tutte le "affermazioni fasulle" scelte da Google sono poste in maniera davvero realistica, anzi, a mio parere la corporation ha cercato di creare un set di polemiche dal tono quasi assurdo (veri e propri straw men) per i propri scopi di marketing. Alcune, tuttavia, sollevano dei problemi piuttosto interessanti. Potete andare direttamente a leggere le risposte di Google, ma qui sotto ho deciso di esaminarle e dare la "mia versione".


    1. I Glass distraggono dal mondo reale

Molto discutibile, una critica poco realistica. Questa è un luogo comune trito e ritrito, nel nostro mondo fortemente dominato dalla connettività e da internet.


    2. I Glass sono sempre accesi, registrano tutto

È semplicemente falso.


    3. I Glass Explorer sono dei geek tecnocrati che venerano la tecnologia

Come fa notare lo stesso Google, è un'affermazione strana in un mondo in cui sono tutti con la testa nello smartphone.


    4. I Glass sono pronti a essere lanciati sul mercato

Semplicemente falso, sono notoriamente dei prototipi.


    5. I Glass sono capaci di riconoscere i volti umani o di fare altre operazioni di sorveglianza elettronica

Teoricamente è possibile, ma Google lo proibisce. Per il momento le app per i Glass sono soggette a intenso scrutinio.


    6. I Glass ti coprono un occhio, o entrambi

Non è vero, lo schermo è periferico alla visuale. Onestamente, però, credo che sarebbe lo stesso una fonte di distrazione durante attività rischiose come la guida.


    7. I Glass sono un gadget da agente segreto

Obiettivamente sono dei gadget voluminosi e anche troppo visibili.


    8. I Glass sono un giocattolo per privilegiati

Google cerca di difendersi su questo punto, ma oggi come oggi sono 1500 dollari solo per ottenere un prototipo. Sono desiderabili solo per una persona estremamente innamorata del concetto, diciamolo chiaramente.


    9. I Glass sono banditi dappertutto

Non è vero, ma il rischio c’è - ed è la ragione per cui Google ha creato questa lista di "miti".


    10. I Glass sono il segnale che indica la morte della privacy

Il discorso se possibile, è ancora più vago di quello posto nel primo "mito".

Come potete vedere, non ci troviamo di fronte a una grande originalità - le accuse sono sempre sullo stesso tono. Una gran paura per la privacy e per la sorveglianza occulta e anche timore verso le persone che usano i Google Glass, come se fossero dei maniaci, dei pervertiti o degli agenti segreti.

Il problema reale, fa notare Google, è che i cellulari hanno subito lo stesso genere di discriminazione e paura fino a quando la gente non ha sviluppato un’etichetta in merito. Ora Mountain View spera che lo stesso genere di processo possa avvenire anche con i Glass, ma è piuttosto improbabile sperarlo finchè si tratta di un apparecchio così raro e (mis)conosciuto

  • shares
  • +1
  • Mail