Superman con la GoPro, un video virale fantastico girato grazie ai droni

Un team di film-maker di Los Angeles ha creato un fantastico video dedicato a Superman e alla GoPro. E il risultato è fantastico ed è diventato virale in poche ore.

Cosa farebbe Superman con una GoPro? Una buona domanda, certo: un gruppo di film maker californiani ha scelto di credere che se la porterebbe in giro a caccia di crimini da sventare e ragazze da salvare dagli incendi.

Il video qui sopra è stato creato con un drone RC, una action cam GoPro Hero (ovviamente) e molta fantasia. L’editing è di ottimo livello, e rende davvero l'idea di una "giornata tipo" del supereroe per eccellenza. Ovviamente un filmato del genere non poteva restare sconosciuto a lungo, e nel corso della mezza giornata in cui è uscito ha già superato il milione di spettatori. Anche meglio del famoso video con i maiali, direi.

Come è stato fatto


I suoi creatori sono stati così gentili da condividere su YouTube anche un making of, un video "dietro le quinte" in cui viene spiegato come il filmato è stato reso possibile.

I droni usati per le vedute aeree sono dei quadricotteri Dronefly Phantom-2, a cui è stata fissata una videocamera GoPro. Questi droni sono pensati apposta per riprendere e sono molto stabili, tuttavia non sono particolarmente costosi. Il modello usato è quello dotato di un dispositivo per agganciare una telecamera esterna come la Hero a una sospensione cardanica, e costa $649.

superman-gopro-making-of

Il lavoro di post-produzione è stato piuttosto complesso: sono state aggiunte le mani di Superman, la velocità è stata aumentata, e le instabilità della ripresa minuziosamente rimosse. Ovviamente sono state trovate delle aree non trafficate, perché se no sarebbero state rese più veloci anche le automobili riprese dalla GoPro!

Ovviamente il Phantom-2 è dotato di GPS per non perderlo e di un suo sensore video per poterlo pilotare “dall’interno” grazie a un tablet e un radiocomando identico a quelli di qualsiasi altro piccolo velivolo RC. Piccolo particolare buffo: la portata del feedback video del drone è inferiore a quella del radiocomando, quindi si può controllare il drone anche al di là di quanto non si possano seguire i suoi movimenti sullo schermo.


    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • +1
  • Mail