Nvidia GeForce 800M, aumento di prestazioni e gestione della batteria rivoluzionata

La nuova tecnologia Maxwell non sostituisce completamente Kepler, ma l'efficienza energetica è davvero tutta un'altra cosa sulla nuova generazione di schede video per laptop di Nvidia.

Nvidia GeForce 800M

La serie Nvidia GeForce 800M che Nvidia ha lanciato oggi è un mix di parti Kepler e Maxwell, quindi non sembra essere capace di rivoluzionare il mercato, sconvolgendo gli utenti con prestazioni super elevate. Eppure questa GPU per laptop e notebook ha dalla sua un tipo di tecnologia che farà sicuramente piacere a chi lavora con il proprio laptop e non ha sempre la possibilità di tenerlo costantemente attaccato alla corrente: la nuova feature Battery Boost migliora sensibilmente l’efficienza della batteria per tutta la serie.

Dopo le Nvidia GeForce GTX 750 Ti Maxwell del mese scorso, insomma vediamo quali sono le idee più "mainstream" per i gamer e i casual gamer che sono costretti a fare vita da pendolare con il portatile al fianco.

Un mix di parti


Le GPU rilasciate oggi sono 5: Nvida GeForce GTX 880M, GTX 870M, GTX 860M (due modelli) e GTX 850M.

Ci sono diverse fasce di mercato per questi modelli (e le specifiche, specie per le due GPU con lo stesso nome, sono un po’ confuse al momento). Su tutta la gamma ci sono miglioramenti rispetto al passato, certo, ma niente che faccia gridare al miracolo - anche perché in quasi tutti i casi ci troviamo di fronte a un ibrido, non una scheda completamente rinnovata.

Se avete quindi un laptop con un chip della vecchia generazione, non vi conviene di certo gettarlo via e comprarne di corsa uno nuovo.

Potere efficiente


Come già preannunciato, il vero potere di queste GPU è quello di consumare la metà dell’energia rispetto alla generazione precedente.

I laptop per gamer stanno diventando sempre più popolari, e non conosciamo nessuno che non desideri giocare più a lungo senza l’incubo di dover interrompere la partita a metà. E anche chi ama giocare ma non ha un laptop di quelli pesanti, giganteschi, e specializzati per i videogiochi potrà godere di un’ottima grafica in un corpo più sottile.

Il paragone automobilistico qui è d’obbligo. Nessuna di queste schede è una Ferrari, ma piuttosto è un’ibrida tecnologica con i consumi molto ridotti. E noi crediamo che Nvidia abbia scelto una strategia vincente.

  • shares
  • +1
  • Mail